Lista Rivoluzione Civile per Ingroia

Share

Al Comitato pugliese “Acqua Bene Comune”

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

 

Gentile Comitato,

a nome della lista Rivoluzione Civile per Ingroia della Pugliarispondiamo molto volentieri al vostro appello, ritenendo di grande importanza le questioni in esso contenute, perché pongono, oltre che il tema dei beni comuni e dei diritti essenziali, quello più generale della democrazia nel nostro Paese.

Siamo ben consapevoli del mancato rispetto dell’esito dei referendum del 2011, attraverso i quali il popolo italiano si era espresso in modo inequivocabile contro la privatizzazione dei servizi pubblici e contro il profitto garantito per legge ai gestori dei servizi idrici.

Così come sappiamo che anche nella nostra regione l’auspicata ripubblicizzazione dell’Acquedotto Pugliese non è giunta a compimento e le tariffe non sono state adeguate all’esito referendario.

Per questi motivi, riteniamo che occorra ripensare profondamente la politica dei servizi pubblici, di cui quello idrico è, anche simbolicamente, il più significativo.

Pertanto sottoscriviamo i punti da voi enunciati :

1. Impegno in Parlamento a sostegno del diritto umano all’acqua;

2. legge su “Acqua Bene Comune” per la gestione pubblica e partecipata dei servizi idrici;

3. rispetto effettivo dell’esito referendario sulle tariffe, senza reintroduzione sotto altre voci della remunerazione del capitale;

4. garanzia e rispetto del minimo vitale giornaliero di acqua, quale diritto umano;

5. utilizzo di acqua del rubinetto da parte delle amministrazioni pubbliche e iniziative di educazione al consumo sostenibile.

Questi impegni sono stati confermati nel recente incontro di Antonio Ingroia con il Forum Nazionale dell’Acqua, come riportato nelle conclusioni del report “Rispetto ai temi sottoposti al centro della discussione Ingroia ha dimostrato assoluta condivisione e ha assicurato l'impegno a darne seguito a partire dall'avvio della legislatura. In particolare ha segnalato che nell'ambito della lista Rivoluzione Civile sono stati costituiti una serie di tavoli di discussione aperti, a cui ci ha invitato a partecipare e intervenire. E' stato assicurato che tali tavoli proseguiranno anche dopo il giorno delle elezioni con l'obiettivo di implementare continuamente il proprio programma”.

Ci preme inoltre sottolineare la presenza nelle nostre liste di attivisti ed esponenti del movimento per l’acqua bene comune, a cominciare da Alberto Lucarelli, fra gli estensori dei quesiti referendari.

 

Cordiali saluti.

Le candidate e i candidati

di Rivoluzione Civile – Ingroia

della Puglia